Articoli

Business Etiquette negli Emirati Arabi Uniti

Come facciamo a non sbagliare approccio? Impariamo a seguire alcune semplici regole della Business Etiquette

Imparare come comportarsi durante una conversazione d’affari, quale sia la ‘Business Etiquette‘ del Paese che ci ospita è spesso vitale per non incappare in figuracce che potrebbero compromettere i buoni rapporti con il nostro interlocutore. Approcciare mercati esteri in un processo di business internazionale, ancora prima di insediarsi con una Branch o una Subsidiary, richiede una preparazione culturale di fondo. Non solo, anche partecipare a fiere di settore può essere culturalmente impegnativo…è necessario prepararsi a dovere. Cerchiamo, quindi, di adoperarci il più possibile per adottare un comportamento corretto ed eviteremo di compromettere la nostra trattativa d’affari.
Di seguito un’infarinatura molto breve, ma efficace, di quel che è opportuno fare e non fare, quando vi recate in un paese Arabo per business:

* Le strette di mano tra uomini sono molto utilizzate, ma attenzione tra sessi diversi, generalmente non ci si stringe la mano. Se avete a che fare con una donna, stringetele la mano solo se è lei a tendervela
* Utilizzate sempre la mano destra: nella cultura islamica la sinistra è considerata impura
* ricordiamoci che bere alcolici in pubblico è vietato e non beviamo vino davanti al nostro interlocutore se prima non gli abbiamo chiesto se gli dà fastidio
* Gli anziani vanno salutati per primi e hanno sempre la precedenza al momento di entrare in una stanza
* Le riunioni sono spesso accompagnate da caffè e cibo: il rifiuto è considerato maleducazione. Quindi, anche se non vi va una pietanza offerta, sforzatevi oppure cercate di rifiutare con molto garbo utilizzando le dovute maniere.
* E’ molto apprezzato, prima di discutere di affari, chiedere come sta la famiglia, informarsi sui figli, ma è sempre inopportuno fare domande esplicite sulla moglie
* Curate sempre con particolare attenzione le relazioni di amicizia e di fiducia, perché sono alla base degli affari.
* In generale è meglio non recarsi per affari nei paesi arabi nel periodo del Ramadan
* Il saluto abituale è “as-salam alaikum”, che significa “la pace sia su di voi”. La risposta è il ricambio dell’augurio: “wa alaikum as-salam”, cioè “e su di voi sia la pace”
* “inshallah” significa “se Dio vuole” e viene utilizzato al momento di congedarsi.

Con queste poche e semplici regole, le basi per non fare spiacevoli gaffe ci sono. Ora non resta che studiare a tavolino un progetto di penetrazione del mercato e verificarne la fattibilità con l’aiuto dei nostri professionisti, siamo a disposizione per un primo incontro gratuito.

Laura Diana
Business & Strategic Advisor

Hanno parlato di noi…

Ecco la rassegna stampa dei media che hanno parlato di noi e del meeting “MEET DUBAI” tenuto ieri al Centro Congressi Giovanni XXIII.

Eco di Bergamo del 17 Novembre 2016

Eco di Bergamo del 23 Novembre 2016

La Rassegna del 16 Novembre 2016

 

MEET DUBAI | BUILD YOUR BUSINESS | BERGAMO | 22 NOVEMBRE 2016

MEET DUBAI | BUILD YOUR BUSINESS | BERGAMO | 22 NOVEMBRE 2016

Un’occasione irrinunciabile per fare impresa a Dubai.
Professionisti da Dubai ed esperienze internazionali a confronto: uno sguardo sintetico e approfondito per un avvio ragionato ai processi di internazionalizzazione.

Perché esserci?

Per scoprire vantaggi e opportunità di business nell’Emirato di DUBAI.
Per verificarne la fattibilità, evitare errori, concretizzare gli approcci.
Perché è un’occasione preziosa per incontrare professionisti on-site.
A chi è rivolto:
Imprenditori e organizzazioni di imprese
Responsabili Sviluppo Estero
Professionisti e consulenti
L’evento è gratuito, i posti sono limitati, occorre REGISTRARSI QUI!

Elementi di portfolio